Il legame tra l’uso di pesticidi e l’autismo. Come acquistare consapevole

pesticidi e autismo

Uno studio americano sostiene che il boom di casi di autismo che si sta verificando sarebbe collegato all’uso di sostanze chimiche e pesticidi in agricoltura.

Prendete una donna incinta e fatele seguire un’alimentazione ricca di vitamine e sali minerali come la buona regola prevede, quindi data dalle da mangiare frutta e verdura acquistate inconsapevolmente e altamente carica di pesticidi. Oppure prendete sempre una donna incinta che vive  o frequenta una zona dove sono stati erogati pesticidi.

Entrambe queste donne sono agevolate nel dare alla luce un figlio affetto da autismo.

The China Study
Lo studio più completo sull’alimentazione mai condotto finora. Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine.

Voto medio su 349 recensioni: Da non perdere

€ 20

Questo è quanto è stato detto da una ricerca dell’Università Davis in California e pubblicata sulla nota rivista Environmental Health Perspectives.

 

Salute del bambino e pesticidi

Questa notizia, per quanto sorprendente, non è così poi nuova, infatti studi precedenti avevano già evidenziato che, se nel periodo di gravidanza e nella prima infanzia il bambino viene a contatto con tali sostanze, si possono alterare quelle funzionalità fisiologiche che vanno ad intaccare il sistema immunitario, quello dell’apparato riproduttivo, endocrino e nervoso.

Quindi, qual è la soluzione?

Le madri in allattamento dovrebbero evitare di consumare cibi che presentino anche i minimi residui dalle sostanze, perché queste passano nel latte materno.

 

Dall’America

Da oltre 15 anni in America l’ EPA (Environmental Protection Agency) ha vietato l’uso domestico del clorpirifos, un insetticida in particolare le quali molecole furono trovate in tutti i campioni d’aria prelevati nelle abitazioni e anche nei campioni di sangue prelevati a neo mamme e neonati in sala parto.

Ci fu una vera e propria dimostrazione che tale pesticida poteva facilmente attraversare la placenta.

 

In Italia

Secondo l’ultimo rapporto Istat pubblicato nel ottobre 2013 relativo al 2012, c’è una diminuzione dei consumi di sostanze chimiche in agricoltura rispetto agli anni passati, questo dimostra che il consumatore fortunatamente sta diventando sempre più consapevole, ed è mirato ad acquisti più di qualità.

D’altro canto le aziende stanno cercando di adattarsi all’emergenza e a questa nuova consapevolezza del consumatore utilizzando metodi meno invasivi.

Per quanto questa possa risultare una buona notizia, in realtà le quantità di pesticidi utilizzati sui campi restano comunque impressionanti: parliamo di 134.241 tonnellate totali che comprendono acaricidi, erbicidi vari, insetticidi, fungicidi.

Seguici su Facebook

 

La ricerca

I ricercatori hanno scoperto che, nelle case dove i bambini hanno sviluppato la sindrome di autismo o hanno verificato ritardi nello sviluppo, le mamme erano state in precedenza nei pressi di zone dove erano stati spruzzati pesticidi.

La ricerca puntualizza inoltre che l’esposizione è maggiore sopratutto nel secondo e terzo mese di gravidanza, in cui il rischio di autismo nel bambino aumenta.

Ovviamente, la questione dipende anche da altri fattori come la sensibilità di una persona rispetto ad un altra ma il messaggio resta lo stesso.

Donne incinte, attenzione al contatto con sostanze chimiche in agricoltura e nell’alimentazione,questo è quanto dichiarato da Janie Shelton, l’autrice principale dello studio.

 Se vogliamo renderci conto, facendo riferimento alle quantità, possiamo dire che,  secondo la ricerca menzionata, le madri esposte in gravidanza ad insetticidi presentano 7 volte in più la probabilità di sviluppare l’autismo nel proprio bambino.

 

Cosa fare per l’amore delle generazioni future.

Quale madre non ama il proprio bambino, ma nonostante questo, inconsapevolmente si possono fare delle scelte sbagliate, invece bisogna spingere scelte che sono in armonia tra l’ambiente e l’uomo .

C’è un detto che dice ..

spesa

Quello che possiamo fare, dal nostro canto, è fare degli acquisti consapevoli, sapendo quali cibi potenzialmente contengono pesticidi additivi e quali no.

Se vuoi approfondire ti consigliamo di leggere questo articolo.

Se  hai ritenuto questo articolo un’informazione utile ad un piccolo ed efficace cambiamento smart a favore della qualità della tua vita, condividilo con gli altri.

Grazie alla prossima.

fonti

lifegate.it

Autismo
Nuove terapie per migliorare e guarire

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 15

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...