Travel therapy. 3 mete e 3 motivi per partire

travel therapy

Partire, allontanarsi dal proprio mondo. A volte è l’unico modo per ritrovare se stessi e rimettersi al centro. È una vera e propria Travel Therapy. Ecco perché e dove andare

Quante volte avrai sentito parlare delle espressione Travel Therapy?

  • Un viaggio per ricominciare,
  • un viaggio per ritrovare la pace interiore,
  • un viaggio per trovare il nostro posto nel mondo.

In realtà, non ci sono mete più adeguate delle altre,c’è soltanto il nostro istinto che ci porta a Parigi piuttosto che in una remota terra asiatica.

Una cosa è vera però, credo che per ogni fase della nostra vita ci sia un luogo, una spiaggia, una stradina o una piazza o piazzetta che ci accoglie come fosse casa nostra.

La cosa importante è il processo interiore che si fa attraversando quelle stradine, quelle piazzette o quei campi sterrati.

Ti sei mai chiesto che cos’è per te il viaggio?

travel therapy

Io lo definirei un mezzo di trasporto per l’anima perché ci porta fuori da noi stessi per poi ricordarci al nostro centro.

In realtà, tutti partono per crescere, che sia una vacanza piacevole, un viaggio di lavoro, o un motivo per rilassarsi.

Tutti sono alla ricerca di un nuovo equilibrio, tutti vogliono mettere a tacere la mente.

Viaggiare aiuta a rispettare le persone e a superare i dolori dell’anima .

Questa è la Travel therapy.

A questo punto vogliamo abbinare questa terapia del viaggio a ..

3 mete e 3 motivi per partire

Diciamoci la verità, non esistono soltanto i viaggi di piacere, intendo quelli dove alla base c’è un entusiasmo dettato magari, dalla gioventù,che ti inducono a programmare con felicità la tua vacanza con gli amici ad Ibiza a ritmo di discoteca.

Ci sono anche altre situazioni, magari in età un po’ più mature e per mature non intendo 60, 70 anni, ma anche la prima età adulta, che ti inducono a partire.

Queste possono essere essenzialmente tre.

Prima motivazione. Delusione sentimentale

Lui ti ha lasciata o lei ti ha lasciato? Dimentichiamo a Madrid.

Seguici su Facebook

Dopo mesi  chiusi in casa a causa di una delusione da parte della persona con la quale sognavi di avere una vita felice, siamo lì pronti a reagire.

Ovviamente non è tutto perduto, quindi coinvolgi il tuo migliore amico o la tua migliore amica per partire insieme con un viaggio.

Si lo so, le difficoltà possono essere molte, a partire da quelle economiche.

Purtroppo qui non possiamo fare miracoli, ma se vuoi ti diamo qualche suggerimento sul lavoro al seguente articolo.

Addio posto fisso , il lavoro del futuro è senza uffici e da svolgere ovunque. Come adattarsi?


Ritorniamo a noi ..

Parti per Madrid perché è la capitale europea migliore dove poter tornare a sorridere, per i suoi colori, le sue strade affollate di gente, i suoi musei, i suoi parchi come :

  • il Parque del Retiro e il Parque del Oeste,

per le sue piazze come:

  •  Plaza Mayor e Plaza de Oriente.

Sono ambienti che ti faranno capire che in fin dei conti, non è assolutamente male vivere.


Metti nel tuo trolley indumenti pratici e comodi ma porta anche con te un tubino nero per la discoteca, prendi e parti, inizia la tua Travel therapy.

Seconda motivazione. Hai superato una malattia

Vai in India.

Quando ti hanno diagnosticato quella patologia piuttosto seria, forse persino da operare, hai pensato di essere sfortunato/a ti sei sentito/a sull’orlo di un precipizio, hai avuto paura di non farcela.

Poi grazie alle cure giuste la guarigione è arrivata o sta arrivando.

Festeggia la tua rinascita con il viaggio, non c’è nulla di meglio dell’India in questo caso .

Dicono che chi va in India e vi si reca per la prima volta torni con l’anima libera da ogni oppressione .

  • Possiamo città citare la regione del Rajasthan, La terra dei Maharaja.
  • A nord possiamo scegliere Jaipur, la capitale famosa per i suoi edifici di arenaria rosa.

Possiamo pensare ai magnifici giardini e monumenti, ai coloratissimi bazar dove poter trovare tessuti e stoffe locali.

Metti in valigia vestiti in modo pudico, prediligi vestiti  lunghi e leggeri e a mezza manica,  prendi e parti per la tua Travel therapy.

 

Terza motivazione. Stress da lavoro.

Questa è una motivazione tipica di molti di noi che non vorrebbe avere le ferie da domani mattina per partire per un viaggio. In tutti i casi bisogna fare in modo di staccare la spina e cambiare aria.

La metà ideale in questo caso è Bali, nel sud-est asiatico,luogo perfetto per tornare in sintonia con se stessi.

  • Potresti considerare a sud, la spiaggia di Kuta Beach perché è una delle più belle, è un piccolo di angolo di paradiso frequentata per ammirare gli splendidi tramonto e anche per fare surf.
  • Se ami i paesaggi selvaggi considera di visitare Ubud, una cittadina di 30.000 abitanti .

Anche in questo caso,prendi e parti.

Insomma,  nel caso in cui rientrassi in queste motivazioni o meno, sicuramente la Travel therapy fa anche al tuo caso. Per qualsiasi processo interiore tu voglia realizzare.

E tu?  Quale meta pensi sia ideale per la tua Travel therapy? Se vuoi raccontacelo tra i commenti. Grazie alla prossima

 


La riproduzione è consentita solo se l’articolo non viene modificato, includendo i link  incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi, la riproduzione è vietata.

Il Potere del Cervello Quantico
Come far esplodere il potenziale nascosto del tuo cervello

Voto medio su 480 recensioni: Da non perdere

€ 15.7

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...