Su quali cibi puntare contro la spossatezza del cambio stagione

cibi spossatezza autunnale

Ogni periodo dell’anno ha il suo menù e in autunno ci sono tantissimi cibi che ci aiutano ad affrontare fisicamente e psicologicamente il cambio stagione e tutti quei fastidi che può portare dietro. 

Con l’autunno le giornate si accorciano, il cielo inizia a tingersi di venature grigiastre e l’aria inizia a farsi più frizzante. Tra le principali cose che notiamo e associamo al cambio stagione, sono il cambiamento del colori  della natura  e del sapore dei cibi. Beh, è proprio da questi che dobbiamo prendere spunto per affrontare questo passaggio.

In questo passaggio di cambiamento capita spesso di sentirsi stanchi, spossati, leggermente depressi, un po’ malinconici. Tutta colpa della diminuzione delle ore di luce, che favoriscono la produzione di serotonina .

Quindi, quando il bel tempo lascia posto alle nuvole e pioggia, anche il nostro umore ne risente, e quando il nostro umore ne risente, siamo più portati, anche a causa del freddo, a mangiare cibi più pesanti e più grassi per combatterlo.

 E’ Sbagliato! Alimentarsi con cibi pesanti non significa avere più energia per affrontare le stressanti giornate invernali. Al contrario, ci sono determinati cibi di stagione su cui puntare, rispettando questi due principi:

  1. prediligere alimenti ricchi di fibre che ci aiutano a ritrovare la forma fisica e smaltire gli eccessi dell’estate
  2. prediligere alimenti carichi di vitamine che ci aiutano a fare il pieno di energia e a rafforzare il sistema immunitario, messo alla prova dai primi freddi.

 


Su quali cibi puntare per affrontare il cambio di stagione

Prima di tutto… Come sempre… Via libera a verdura e frutta!

Prima di elencare quali sono i cibi autunnali migliorio, bisogna tenere a mente degli accorgimenti smart per selezionarli al meglio durante la spesa.

  • Privilegia i cibi di stagione. (Saranno ovviamente più freschi e privi (forse) di sa quale sostanza per farli durare a lungo. Ovviamente, se mangi i pomodori a dicembre, non puoi pretendere che siano come quelli che farebbe tua nonna.
  • Privilegia i frutti di colori diversi e variali ogni giorno.
  • Sfrutta il bisogno di calore derivato dalle fredde temperature esterne, non con cibi grassi, ma con cibi sazianti , corposi e allo stesso tempo sani. La preparazione di zuppe miste, composte con gli alimenti che andremo ad elencarti, è un ottimo esempio di alimento corposo e sano.
  • Ricorda, ogni pasto che consumiamo non deve mancare del contorno a base di verdure crude, grigliate o al vapore.
  • Cerca di scovare dei prodotti Bio o a km zero per un effetto salutare più efficace.
  • Evita le verdure in busta già tagliate ( e ossidate)

 

Verdura autunnale. Imbarazzo della scelta..

Cibi a foglia verde come:

gli spinaci, le bietole, le verze, che sono un vero e proprio serbatoio vitaminico; ma anche la zucca, alimento ricco di beta carotene, che ha la funzione di contrastare l’insorgere di radicali liberi.

Il radicchio invece possiede proprietà depurative e diuretiche oltre a prevenire le malattie dell’invecchiamento.

Seguici su Facebook

 

Energie e proteine sane con i legumi.

Non potevamo dimenticare i legumi, che forniscono un elevato contenuto energetico, proteico, e sono ricchi di carboidrati, in particolare gli amidi. Sono inoltre degli ottimi regolatori intestinali, grazie all’elevata presenza di fibre.

Ok, lo sapevo ma a me gonfiano , non li posso mangiare, mi fanno stare male ecc.

Hai mai provato a pensare che forse li cucini nel modo sbagliato, o che potresti adottare qualche accorgimento per eliminare il gonfiore causato dagli stessi? 

Se vuoi, scopri come in questo articolo

Come cuocere correttamente i legumi per evitare il gonfiore addominale.


Mele contro la spossatezza

La mela, è uno dei principali cibi alleati contro la spossatezza e il nervosismo, grazie ai suoi preziosi minerali, come il magnesio, il ferro, il calcio, lo zolfo e il sodio, che con la vitamina b1 e b2 e C forniscono proprietà antiossidanti.

Tutti questi minerali in un solo frutto? Eh si , anzi leggi un po’ qui..

 

La carenza di minerali è la causa di ogni malattia. Come farne il pieno quotidianamente 

Altra frutta

Come frutta invece, oltre le mele, va ricordato il melograno,kiwi, cachi, mandarini, uva e pere, che hanno un effetto protettivo e antiossidante. Infatti, le vitamine, i sali minerali e le fibre di cui i vari frutti sono ricchi, andrebbero proprio assunti direttamente dal prodotto fresco e quando necessario, con l’ausilio dei giusti integratori.

 

Ultimo accorgimento smart.

Per la merenda e qualsiasi (vuoto da fame), prediligi un frutto invece di buttarti su barrette o peggio su snack ipercalorici.

Tutto ciò non è da poco , perché nulla è da poco se tende a migliorare la qualità della tua vita. 

 

La riproduzione è consentita solo se l’articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva in tutti gli altri casi e riproduzione vietata, tratto da Il Fatto alimentare

 

 

 

The following two tabs change content below.
Jessica è una studentessa e lavoratrice nel campo digital marketing, ha cominciato ad occuparsene quando ha capito che poteva trasformare il lavoro nella passione per il benessere, la crescita personale, il vivere quotidiano. E da allora non ho mai smesso di produrre qualsiasi guida utile, ad un miglioramento della qualità della vita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...