Disabile in casa: come usufruire del nuovo assegno fino a 1050 euro.

assegno invalidi vivosmart

Il nuovo piano  Home Care Premium prevede un assegno mensile fino a €1050 per pagare la persona che è solita prendersi cura di un’altra in situazione di difficoltà.

Il programma partirà il 1° luglio 2017 e si concluderà alla fine del 2018 con l’obiettivo di coinvolgere circa 30.000 persone contro i 20.000 attuali. L’assegno , ovviamente, è proporzionato al grado di disabilità dell’assistito oltre che alla situazione economica.
Il tetto massimo che  si ha in caso di disabilità gravissima  ( che prevede un’azione di accompagno da parte di un tutor) e l’Isee socio sanitario fino a 8.000 euro.

 I destinatari dell’ assegno mensile 

I destinatari sono i dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, ai loro coniugi, parenti di primo grado non autosufficienti.

Per il momento i beneficiari del programma Home Care Premium, sono i dipendenti e i pensionati assicurati presso la gestione dipendenti pubblici (quindi, i loro coniugi, i parenti e gli affini di primo grado).

La limitazione della platea si basa sul fatto che i dipendenti pensionati assicurati presso la gestione dipendenti pubblici, contribuiscono alla gestione versando

lo 0,35% della loro retribuzione (per i lavoratori in servizio) e lo 0,15% (su base volontaria) della pensione.

Assistere e Sostenere un Familiare Anziano
Guida pratica all’assistenza materiale e psicologica dei propri cari nell’età matura

Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente

€ 9

 

Il contributo economico

Il contributo economico parte da un minimo di 550 euro a un massimo di 1.050 euro mensili, in base alla gravità dell’invalidità e alla situazione economica. Il punteggio della situazione economica verrà calcolato in base al ISEE familiare presentato.

 

Altre prestazioni

Oltre alla prestazione prevalente, il bando in questione riconosce alcuni servizi di cui il richiedente dell’assegno può usufruire.

Questi servizi sono:

  • il supporto di psicologi,
  • fisioterapisti
  • logopedisti,
  • servizi in strutture esterne (come i centri di riabilitazione o di aggregazione giovanile, ecc.),
  • il trasferimento assistito per determinate necessità; ecc.

Anche queste prestazioni extra vengono riconosciute in base al grado di disabilità certificato e in base all’Isee annuale.

 

Guida alla domanda

Gli interessati all’ assegno, dovranno presentare domanda  solo per via telematica presso il sito dell’inps entro le ore 12 del 31 marzo 2017.

Seguici su Facebook
  • Precedentemente a questo passaggio bisogna preparare l’Isee annuale che certifica la situazione economica derivante dai patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti del nucleo familiare.
  • Puoi richiedere l’isee presso uno sportello caf (Centri di Assistenza Fiscale il quale  indicherà i documenti da presentare, tra cui oltre a quelli di identità, quelli di reddito ( il CU o il modello unico per i lavoratori autonomi, conti correnti bancari o postali, eventuali contratti di affitto ecc).
  • Bisogna anche accertarsi di aver richiesto il PIN Inps, un un codice univoco identificativo personale che rileva l’identità del richiedente al momento di una richiesta attraverso servizi telematici.  Puoi attivarlo da qui 
  • Una volta ottenuto il PIN, accedere alla prestazione dal sito internet istituzionale www.inps.it – Servizi on lineServizi per il cittadino, qui verrà chiesto di inserire l ‘utenza e PIN.
  • Una volta riconosciuto il PIN si può accedere a Home > Servizi > Servizi per il cittadino > Servizi Gestione dipendenti pubblici (exInpdap) per Lavoratori e Pensionati. 

 

Qui puoi trovare il bando  da leggere attentamente per verificare se si rientra in tutti i parametri richiesti 

Se credi che questo articolo sia utile a te o ad un altro cittadino smart, condividilo tra i tuoi amici.

Copyrighted.com Registered & Protected PNSV-VG1Q-OP4Q-YYKA

The following two tabs change content below.
Jessica è una studentessa e lavoratrice nel campo digital marketing, ha cominciato ad occuparsene quando ha capito che poteva trasformare il lavoro nella passione per il benessere, la crescita personale, il vivere quotidiano. E da allora non ho mai smesso di produrre qualsiasi guida utile, ad un miglioramento della qualità della vita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...