Emergenza Siccità. Aiuta a diminuirne il consumo in questo modo.

siccità

La siccità, ha colpito due terzi dell’Italia. Incendi, emergenza idrica a Roma, e danni alle coltivazioni.Tu cosa puoi fare  per aiutare? Ecco cosa puoi fare per non sprecare acqua inutilmente.

Quanta acqua consumi in casa? Ti verrebbe da dire, Ehi, non sono affari tuoi, oppure “ne consumo quante ne voglio, tanto la pago profumatamente”.Ok, ma hai realizzato veramente quanta acqua consumi e se questo può causare effetti negativi o positivi all’ambiente e quindi, anche a te stesso? Bene, in questo periodo di allarmismo e siccità forse è il caso di rivedere le proprie abitudini, ad esempio, ci sono quei piccoli accorgimenti che potresti mettere in atto senza privarti di chissà quali quantità di acqua.

Il Tuo Corpo Implora Acqua
Un rivoluzionario metodo naturale per ristabilire la salute e prevenire la malattia

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

€ 13.5

  • Quando ti lavi i denti chiudi il rubinetto?
  • Il tempo che resti sotto la doccia è veramente tutto necessario, o la metà della metà già basterebbe per essere ben lavato e rigenerato?

 Se vuoi, rispondendo a poche e veloci domande, puoi scoprire quanta acqua consumi con il calcolatore Altroconsumo  QUANTA ACQUA CONSUMI

I consigli per non sprecare acqua in casa

Ti elenchiamo alcuni accorgimenti “smart” per ottimizzare il consumo di acqua evitando quei sprechi che non giovano ne a te, ne all’ambiente circostante, specialmente in questo periodo di problema siccità .


 

    • Rubinetti. un semplice aeratore al rubinetto ti consente di risparmiare decine di migliaia di litri d’acqua all’anno. Miscelando aria all’acqua, ne riducono il flusso e gli schizzi . Costano da 1 a 2 euro l’uno.
    • Doccia e vasca. Preferisci la doccia al bagno e applica dei riduttori di flussi tra il rubinetto e il tubo della doccia. In alternativa potresti acquistare le doccette con limitatore di portata in gomma. Il costo si aggira attorno ai 15 euro ma con questi accorgimenti il risparmio è maggiore. Circa 23 metri cubi di acqua all’anno. Un’altra soluzione è il sistema a interruzione rapida del flusso:  grazie a un interruttore posto sul soffione si blocca momentaneamente l’erogazione.
    • Sciacquone. Preferisci quelli che hanno il doppio pulsante di interruzione del flusso. Questo ti consentirà di avere lo stesso buon servizio ma senza sprechi inutili, diversificando la portata dello scarico in base alla quantità di cui necessiti veramente. Se installi uno scarico del water a cassetta prendi quelli con capacità non superiore a 6 litri, sono sufficienti.
    • Elettrodomestici. I consumi di lavatrice e lavastoviglie vanno avviati a carico pieno. Insomma, inutile farli partire per 5 piatti.
    • In giardino e in terrazzo. Prediligi un impianto di irrigazione a goccia, che abbatte di molti litri lo spreco di acqua rispetto all’uso della canna. Nei periodi non di siccità come quello che attraversiamo, raccogli l’acqua piovana che può essere utilizzata per innaffiare i fiori e le piante successivamente. Innaffia nelle prime ore del mattino o nelle prime della sera. Questo eviterà l’evaporazione nei periodi caldi e preserverà anche la salute circostante.

Acqua in bottiglia

Sebbene in molte città l’acqua del rubinetto sia buona in bottiglia resta sempre dalle prime scelte.

Se hai trovato questo articolo smart, per un piccolo ed efficace miglioramento sui tuoi consumi, condividilo con gli altri. Grazie alla prossima.

 
 

The following two tabs change content below.
Jessica è una studentessa e lavoratrice nel campo digital marketing, ha cominciato ad occuparsene quando ha capito che poteva trasformare il lavoro nella passione per il benessere, la crescita personale, il vivere quotidiano. E da allora non ho mai smesso di produrre qualsiasi guida utile, ad un miglioramento della qualità della vita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...