Un video che più volte censurato che fa riflettere tantissimo sulla vita ! merita 5 minuti

video

Riflettere di più su quello che succede nei nostri giorni. Capire le dinamiche di un sistema corrotto e come difendersi. Un video, a nostro avviso, più che smart

 

In un blog il quale scopo è l’incoraggiamento a un piccolo cambiamento quotidiano per vivere “smart” , intelligentemente , non potevamo ignorare il seguente video.

 

Individuare le dinamiche della nostra società e degli interessi che fanno da guida dominatrice.

Il progresso, la tecnologia, che ci circonda piuttosto che rendere il mondo più ricco e senza la minima ombra di povertà, fa proprio l’esatto contrario.

Ci sono alcuni paesi a cui manca persino l’acqua, altri in cui non c’è energia elettrica.

Stiamo facendo riferimento soprattutto ai paesi sottosviluppati ma le cose non vanno meglio “in casa nostra”.

Non mancano in occidente paesi in cui la situazione è bivalente ed è, per certi versi, assurda: da un lato ci sono cittadini se la passano più che bene e vivono una vita agiatissima, ma dall’altro c’è chi non riesce ad arrivare a fine mese o che fa fatica a trovare un lavoro nonostante i numerosi titoli

. È chiaro che con la velocità che con la tecnologia ha cominciato ad andare sempre più veloce, stiamo diventando dipendenti da tutto ciò che è virtuale.

A voi il video che incoraggia una riflessione..

È di certo un sistema corrotto, che dovremmo fare di tutto per smascherare e mettere, una volta per tutte, fuori gioco.

 

Sehai trovaato del valore in qiesto video , fallo conoscere ai tuoi amici condividendolo..

Seguici su Facebook
The following two tabs change content below.
Jessica è una studentessa e lavoratrice nel campo digital marketing, ha cominciato ad occuparsene quando ha capito che poteva trasformare il lavoro nella passione per il benessere, la crescita personale, il vivere quotidiano. E da allora non ho mai smesso di produrre qualsiasi guida utile, ad un miglioramento della qualità della vita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...

Aggiungi un commento

Loading Facebook Comments ...